<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=856588807811035&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
image/svg+xml Layer 1

HIDE E HIDEBED: DIETRO LE QUINTE

Pubblicato da

Poter assistere ad un momento di lavoro dell’artigiano decoratore Stefano Pravato permette di entrare in una dimensione temporale passata che si fatica a ritrovare nella frenesia della produzione attuale: movimenti attenti, delicati, ripetuti. Studio del dettaglio, attenzione allo sguardo d’insieme che offre preziosi ritorni su correzioni e miglioramenti. Scopriamo come nasce il paravento HIDE.

 

pravato-BLOG BeW-3015  2

Paraventi e testiere… prodotti unici frutto di una abilità artigianale intensa

Sono queste le ragioni che hanno portato alla nascita della collaborazione di Toupatou con un decoratore poliedrico, con laboratorio alla Filanda Motta, a Mogliano Veneto (TV), formatosi allo IED, disegnatore indefesso sin dall’infanzia e sempre alla ricerca di quell’elemento di novità che possa lasciare il segno grazie alla mano abile dell’artigiano. Nulla nasce per caso e, infatti, è lo stesso decoratore a raccontarci di quella serie di rulli degli anni venti che hanno ispirato una tecnica nuova quanto affascinante: cemento resinato stampato.

 

Reinventare l’esistente ovvero innovare

Le mani abili di Stefano mosse dalla fervida ricerca e curiosità hanno infatti portato ad una rivisitazione dell’uso del rullo su pittura, tecnica ben nota, applicata ora alla materia, cemento, resina e altri inerti che con maestria rivestono pareti e pannelli e lasciano campo libero alla tecnica che prevede attenzione nella stesura della base, cura maniacale nello stampaggio con gli antichi rulli e soprattutto pazienza nel processo di colorazione. Le diverse velature con chiaroscuri e ombreggiature contribuiscono, infatti, a rendere vivo il decoro e la materia stessa.

Civicoquattro_Pravato B&W

Hide e Hidebed: paravento e testiera, preziosi oggetti per dividere e rilassare

Sono queste le premesse che hanno portato Toupatou con la sua designer Orietta Marcon ad incontrare Stefano Pravato per creare due oggetti tanto semplici quanto di impatto. Con HIDEBED, testiera preziosa che arricchisce ed esalta la stanza da letto, la maestria della tecnica di Pravato emerge forte e solitaria. Con HIDE, paravento che si distingue per l’eleganza delicata, convivono in piena sintonia l’anima artigianale e la ricerca preziosa del tessuto che si ritrovano nel piacere della materia da accarezzare e guardare.

 

web-slider-13web

Due pannelli di diverse altezze, appoggiati su una base metallica lineare danno vita ad HIDE,

due facciate nate per nascondere o separare che vogliono essere messe in vista. Se da un lato troviamo il decoro materico dell’artigiano, dall’altro si è catturati dalla delicatezza e semplicità del velluto o del puro lino che esaltano l’insieme e che di rimanere nell’ombra non ne vogliono sapere.

Civicoquattro Pravato

 

 

RSS

Articoli recenti

New call-to-action