<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=856588807811035&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
image/svg+xml Layer 1

HO DECISO, CAMBIO LOOK ALLA MIA CASA!

Pubblicato da

Il nuovo anno porta sempre con sé buoni propositi. Spesso hanno a che fare con una nuova dieta o con l'impegno a dedicarsi maggiormente ad un'attività sportiva. Altre volte raccolgono un desiderio che per troppo tempo è rimasto all'angolo, quasi che il solo nominarlo risultasse troppo impegnativo.

I buoni propositi per il 2019

Stiamo parlando di quel pensiero che vi frulla ormai da tempo per la testa di cambiare il look alla vostra casa; o di dare finalmente un senso a quelle due stanze che avete relegato a "mettiamolo qui che poi sistemiamo" e non si sistema mai. Perché il tempo, si sa, è tiranno e perché affrontare un rinnovo di uno spazio così intimo come la propria casa, comporta una serie di decisioni che spesso, semplicemente, non siamo in grado di prendere così su due piedi. E intanto il tempo corre.

 

pianta sketch x BLOG

 

Fare chiarezza in 10 step, l'imperativo quando si decide di rinnovare

Cosa fare allora? Arrendersi prima di iniziare? Mai! Continuare a procrastinare? Valutate voi.

Ponetevi qualche domanda e rispondete sinceramente... sarà come scattare una foto del qui e ora

  1. Di che spazio si tratta (camera, cantina, stanza degli ospiti, cucinotto, taverna, etc)?
  2. Quanto è utilizzato nell'arco della giornata o della settimana?
  3. E se anche lo utilizzate poco, è uno spazio strategico per alcune occasioni? Riunioni di famiglia, feste dei ragazzi, etc.
  4. Chi lo utilizza maggiormente?

Questi feedback, infatti, vi servono per capire se è il caso di investire tempo e budget per l'intervento, ma al contempo vi permettono di fare chiarezza sulla direzione che dovrà, eventualmente, prendere il vostro progetto.

Dopo aver messo nero su bianco alcuni dati oggettivi il vostro intento deve procedere cercando di raccogliere informazioni relativamente al futuro di questo spazio:

   5. Quale utilizzo dovrà avere?
   6. Chi dovrà usufruirne e per quanto tempo?
   7. C'è qualcosa, un arredo particolare, un quadro, una lampada, a cui siete affezionati                  e che vorreste assolutamente tenere?
   8. Pensate siano necessari interventi di demolizione, ricostruzione pareti?
   9. E per quanto riguarda gli impianti idraulico, elettrico?

Se avete risposto a tutte queste domande sicuramente ora la situazione vi apparirà più chiara e definita. Non per questo sarà tutto più facile, ma sicuramente almeno nella vostra testa sarà tutto più ordinato. Ma non è finita.

 

Il budget

I sogni ci tengono vivi, ci aiutano ad affrontare momenti di sconforto e ci danno la carica per arrivare alla mèta. Però. C'è un però. Nel caso di un intervento di rinnovo in casa c'è un dato che spesso aiuta a circoscrivere le azioni: parliamo del budget ovvero dell'investimento che siete disposti a fare per quest'occasione. "Fare le nozze coi fichi secchi" recita un saggio proverbio italiano, che  ben rappresenta la situazione di chi desidera fare le cose in grande con un minimo investimento. Da qui la necessità di rispondere ad un'ultima importante domanda:

  10. Quanto potete/desiderate investire in questo progetto?

 

La wish list

A questo punto, con le vostre risposte bene in vista, passiamo quindi a quella che noi amiamo chiamare la wish list, la lista dei desideri dalla quale non si può prescindere quando si affronta un rinnovo/ristrutturazione. In questa fase i vostri desiderata risulteranno tanto più preziosi quanto più terranno sempre a mente le vostre sensazioni e i vostri feedback.

D_progetto dettaglio CIVICOQUATTRO-1970

 

Ma come si arriva a questa wish list? Abbiamo parlato di lista, ovvero un sapiente elenco ragionato di elementi che vi hanno colpito e che siete in grado di mettere nero su bianco; ma accanto alla lista potrebbe esserci anche una busta con i ritagli delle pagine delle riviste che hanno lasciato il segno, o una cartella online con le foto scattate in occasione di uscite, viaggi, visite o con i segnalibri fissati sul web di uno spazio che ha catturato la vostra attenzione.

Tutto aiuta a capire la direzione nella quale volete muovervi per il vostro nuovo progetto.

Questo sarà il vostro punto di partenza, sia che decidiate di procedere in autonomia sia che riteniate opportuno ricorrere ad un aiuto di un professionista.

 

Buon lavoro!

 

New call-to-action

RSS

Articoli recenti

New call-to-action